Pompelmo

 

L’aroma del pompelmo è rappresentativo del sentore agrumato che si percepisce in alcuni cibi e bevande. In certi casi tuttavia il sentore si può avvicinare di più al profumo che rimane sulle dita quando si sfrega una foglia di dell'albero tra le mani.

L’odore generico di agrumi viene riconosciuto anche alla cieca dalla maggior parte delle persone, in quanto ricorda caramelle, gelati e molti prodotti per la pulizia della casa. In pochi invece riescono a distinguere alla cieca il profumo del pompelmo da quello del limone o di altri agrumi.

Con intensità più o meno marcata si può percepire negli Oli Extravergini, nei Vini bianchi e in alcuni Cioccolati di qualità.

Negli Oli Extravergini è un sentore appena percettibile, ma che dona freschezza all’Olio e che svanisce se durante la lavorazione la temperatura non si mantiene bassa e controllata. È un sentore che si ritrova in alcune cultivar che presentano un fruttato tendenzialmente più maturo ed in particolare nella cultivar Grignan.

Nei Vini Bianchi è percepibile frequentemente, ed in particolare nei Vini ottenuti da uve Sauvignon Blanc, Riesling, Pinot Grigio e in alcuni Prosecco.

Nei Cioccolati, è un aroma non molto frequente, appena percettibile e più vicino a quello della buccia di pompelmo e non della polpa.