Crosta di pane

La crosta di pane è un sentore facilmente riconoscibile da molte persone. È legato al ruolo dei microrganismi che provocano la fermentazione alcolica, e che sono in realtà molto simili a quelli che fanno lievitare l’impasto di farina. La sfumatura tostata, che ci ricorda la crosta di pane, può derivare dall’utilizzo di una botte fatta con un legno molto tostato.

È un aroma che si percepisce subito, non appena si porta il bicchiere al naso, e che rimane in sottofondo con una buona persistenza. Si può apprezzare in molti spumanti di qualità, in particolare in quelli vinificati con metodo classico della rifermentazione in bottiglia, ma anche in alcuni Vini Prosecco “con il fondo”.