Chiodi di Garofano

L’aroma caratteristico dei chiodi di garofano è dovuto alla molecola di eugenolo, che si trova sia in alcuni medicinali, per esempio per la cura dei denti, sia in alcune pietanze a base di chiodi di garofano. Per questo è facilmente riconoscibile anche alla cieca da molte persone, ma può ricordare emozioni molto differenti: alcuni possono associare il suo aroma al dentista, e altri alla buona cucina. Entrambe queste descrizioni sono valide.

E' un sentore che caratterizza alcuni stili di Birra, alcuni Cioccolati di qualità e alcuni Vini Rossi.

Nelle Birre il sentore di chiodi di garofano è spesso associato a quello del pepe, ricordando quindi il Pimento (o pepe giamaicano), e si forma durante la fermentazione. È un sentore caratteristico di alcuni stili specifici quali le Weizen e alcune Ale Belghe (es. Saison). In alcuni casi può essere dovuto anche all’affinamento in legno e per questo si può trovare nelle Lambic. Negli altri stili di Birra può essere considerato un difetto dovuto a scarso controllo in fase di fermentazione.  

Nei Cioccolato è un odore tenue che ricorda un mix di spezie dolci (pepe, cannella, chiodo di garofano, noce moscata). Si può trovare in molte varietà di cacao, dai Trinitario, ai cacao Alto Amazzonici.

Nei Vini Rossi può essere presente in forma molto tenue, come effetto dell'affinamento in botte. E' più frequente riscontrarlo in Vino ottenuti da alcuni vitigni quali Nebbiolo, Shiraz, ed altri.

Clicca qui per scoprire AROMI della Birra.

Clicca qui per scoprire AROMI del Cioccolato.

Clicca qui per scoprire AROMI del Vino Rosso.